stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Verzuolo
Stai navigando in : Le News
AL CONSIGLIO COMUNALE APERTO RIBADITA L'IMPORTANZA DEL PROTOCOLLO BURGO

Mar 26 Mar 2019
Ieri (25 marzo 2019), a Palazzo Drago, l’Amministrazione comunale ha proposto un Consiglio comunale aperto per spiegare la natura del Protocollo Burgo e rispondere ad eventuali domande e dubbi riguardo ad esso. Il protocollo è stato siglato giovedì scorso (21 marzo) tra Comune, Provincia, Regione e vertici di Burgo Group. L’obiettivo è promuovere iniziative di accompagnamento al piano di risanamento e al processo di riconversione industriale dello stabilimento Burgo di Verzuolo. Riconversione che riguarda la Linea 9 da carta patinata prodotta con legno e cellulosa a cartone ondulato usato soprattutto per l’imballaggio.

Ad aprire il dibattito è stato il sindaco di Verzuolo GianCarlo Panero. Dopo aver ringraziato i partecipanti ha ricordato il difficile momento che ha interessato la cartiera e il territorio nell’ultimo anno, con la chiusura della Linea Ottava e la conseguente perdita di numerosi posti di lavoro (sebbene «convertiti» in pre-pensionamenti o nuovi impieghi in altre realtà). «Lo scopo del protocollo è trovare una soluzione ai problemi all’interno dell’azienda, favorendo l’occupazione- ha spiegato Panero -, ma anche a quelli ambientali cercando di utilizzare il più possibile il trasporto su ferrovia e ridurre quello su strada, migliorando la viabilità e contribuendo a contrastare l’inquinamento causato dai gas di scarico».

Roberto Gisotti, responsabile progettazione nuovi impianti Burgo. «Lo stabilimento di Verzuolo è un riferimento importante per il gruppo- ha affermato-. Nella sede saranno eliminate alcune parti più vecchie per costruire strutture nuove maggiormente all’avanguardia». «Siamo sensibili alle tematiche ambientali- ha aggiunto -: abbiamo installato due nuovi pulper, macchinari di spappolamento in grado di ridurre lo scarto di carta e quindi l’inquinamento».

Milva Rinaudo, consigliera provinciale, e il capogruppo comunale di maggioranza Gianfranco Fortina hanno ribadito come gli enti preposti al controllo (ad esempio l’Arpa Piemonte) verificheranno tutte le procedure dell’azienda. Rinaudo, inoltre, ha sottolineato l’importanza dell’investimento (circa 60 milioni di euro) per il territorio. L’eccellenza industriale è stata riaffermata anche da Tiziana Mascarello, segretario provinciale Cisl Cuneo, ricordando il momento di difficoltà attraversato da altre cartiere locali come la Pirinoli di Roccavione.

La parola è passata al pubblico che ha voluto avere maggiori risposte in merito alla questione viaria. «Mercoledì sera (domani, ndr.) il Consiglio comunale approverà la variante definitiva al piano regolatore comunale che consentirà a Burgo di costruire il parcheggio per mezzi pesanti all’interno dello stabilimento- ha spiegato Giampiero Pettiti, vicesindaco -. Ció vuol dire che i camion non utilizzeranno più la piazza davanti alla Burgo e adiacente a via Roma». Il vicesindaco inoltre ha spiegato che quando la nuova produzione Burgo inizierà le materie prime (ad esempio l’amido di patata o di mais) concluderanno il loro "viaggio" in via Tornalunga (dietro lo stabilimento), alleggerendo via Roma. Pettiti ha confermato come a regime è previsto un aumento dell’uso del mezzo treno a beneficio di via Roma e di tutto il concentrico.
Comune di Verzuolo - Piazza Martiri della Libertà, 1 - 12039 Verzuolo (CN)
  Tel: 0175.25.51.11   Fax: 0175.25.51.19
  Codice Fiscale: 85000850041   Partita IVA: 00308170042
  P.E.C.: verzuolo@cert.ruparpiemonte.it   Email: protocollo@comune.verzuolo.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.